Terapia alimentare

Siamo abituati a mangiare tre volte al giorno, ma la maggior parte di noi ai pasti principali aggiunge anche due spuntini che divengono tre o quattro se si è giù di morale o sotto stress.

Non esistono farmaci che noi prendiamo così assiduamente e in così grande quantità!

Consideriamo anche che nell’arco di un anno il nostro corpo si rinnova completamente (con l’eccezione di alcuni tessuti il cui ricambio è molto più lento), perciò risulta chiaro come ciò che mangiamo costruisce il nostro fisico rimodellato di anno in anno.

Ecco perché l’alimentazione è la nostra prima terapia!

Non tutti sanno che la capacità di trasformazione degli alimenti in sostanze utili per l’organismo è determinata nel nostro DNA e che è diversa nei diversi gruppi sanguigni, perciò alcuni cibi che aiutano il metabolismo e quindi la salute nel gruppo “0” bloccano le reazioni metaboliche nel gruppo “A”.

L’altro aspetto che deve essere considerato è la presenza di intolleranze alimentari che vanno identificate e trattate.

L’alimentazione è altresì importante nell’allergia poiché ad ogni allergene aereo corrispondono precisi alimenti che vanno sospesi durante il periodo allergico per non aumentare i sintomi, fino a che, con la terapia, non si và a trattare in modo definitivo il sistema immunitario alterato.

Durante la visita vengono considerati tutti questi aspetti e l’alimentazione è posta come base di ogni terapia; viene quindi studiata l’alimentazione più corretta in base al genotipo alimentare della persona, alle sue problematiche, intolleranze, allergie e al suo stile di vita.

Qualora il paziente lo richiedesse viene studiato un piano alimentare finalizzato al dimagramento, con controlli mensili specifici. Ad ogni controllo vengono valutati massa grassa e magra, diametri e peso.